Salve, sono la Reikologa

Quest'oggi sono andata in ospedale portando con me l'Attestato dei Servizi da Reikologa, appena ritirato al Primo Convegno Nazionale Professione Reikologo che si è tenuto sabato 18 febbraio u.s. a Foggia.
Sono veramente fiera di questo traguardo, per ora ad aver conseguito questo importantissimo Attestato,  certificato persino dall'Ente Certificatore Kiwa Cermet, siamo solo in 150 in tutta Italia. Siamo dei veri pionieri che credono nel Reiki e ci stiamo adoperando per dare valore e credibilità a questa neo-professione riconosciuta dal Ministero dello Sviluppo Economico. Ho lasciato una copia del titolo conseguito alla caposala, la quale l'ha messa sulla parete della sala relax (spazio attrezzato per pazienti e parenti) del reparto, ponendolo  accanto al foglio informativo del Reiki (come da foto) che viene distribuito a tutti i pazienti in entrata a neurochirurgia. Avevo parlato nel dettaglio qualche tempo fa di questa importante novità sulla Professione Reikologo, per chi non avesse ancora letto l'articolo, questo il link: http://www.microportale.net/reiki/460-il-reiki-ora-e-una-realta-2
Per quanto riguarda i trattamenti ai pazienti, sono stati  tre in tutto,  a donne che sono in lista per essere operate domani.
Da oggi ho iniziato a presentarmi alle persone dicendo "salve, sono la Reikologa" e non più "salve, sono la signora che fa i trattamenti Reiki", ci devo fare l'abitudine, ma sono certa che ci riuscirò in un battibaleno.
La prima a ricevere Reiki è stata una donna che domani pomeriggio dovrà essere operata per un'ernia al disco. Ha seri problemi anche alla sciatica, camminava decisamente male e piegata da un lato. Sul lettino a pancia in su faceva fatica a rilassarsi, proprio a causa dei dolori, così siamo passate velocemente al trattamento della posteriore del corpo. Per fare ciò ha potuto mettersi di fianco e non a pancia in giù, ma l'effetto è stato comunque evidente. Proprio sulla schiena infatti la paziente ha sentito l'effetto migliore, oltre alla sensazione di benessere generale e di rilassamento.
La seconda paziente deve essere operata domani mattina per un neurinoma. Non conosceva il Reiki, neanche per sentito dire, ma a fine trattamento, avendo notato un beneficio rilassante,  si è incuriosita e mi ha chiesto maggiori  info su questa tecnica. C'è tanto da leggere e interviste da ascoltare, così le ho indicato il mio sito internet.
La terza donna era appena arrivata in reparto, sarà operata domani per un aneurisma, che ha scoperto di avere in maniera del tutto casuale, dopo un incidente. Era molto tesa e a quanto pare aveva somatizzato l'ansia da intervento sulle gambe che si erano irrigidite. Ed è proprio sulle gambe che ha notato un riscontro positivo, la tensione si è allentata ed alzatasi dal lettino ha cominciato a muoverle in maniera più sciolta. Anche lei vuole saperne di più, così le ho dato il mio bigliettino da visita, andrà a visitarlo stasera stessa con il cellulare, e se sarà ancora lì la settimana prossima potremo parlarne insieme.

  • cristalli.jpg
  • foto 300 dpi.jpg
  • guarigione.jpg
  • poesia1.jpg
  • reiki1.jpg
  • vite-precedenti2.jpg

chi è online

Abbiamo 8 visitatori e nessun utente online

Cerca