Cerca

Developed in conjunction with Joomla extensions.

chi è online

Abbiamo 83 visitatori e nessun utente online

Reiki: la gola, la schiena e di tutto un pò...

Finalmente è arrivato il giorno per il Reiki al nuovo infermere arrivato in reparto a luglio, avevamo fissato l'appuntamento già diversi giorni fa, quando ci siamo intravisti pochi minuti prima che finisse il suo turno. Proprio per questo motivo ho potuto dare energia solamente ad altri due pazienti, a volte vorrei potermi sdoppiare per poter fare di più, ma trattare più di tre persone mi risulta difficile, semplicemente per una questione di tempo.

Andiamo con ordine: innanzi tutto ho rivisto la donna che la settimana scorsa era entusiasta del Reiki,  è' stata operata ieri, sta abbastanza bene ma ancora non si alza dal letto, se domani ci riuscirà potrà ricevere altra energia, le farà senz'altro bene. La stanza dove è ricoverata la donna è composta da quattro letti, altre due  pazienti accanto a lei hanno chiesto e ricevuto Reiki, mentre la quarta donna avrebbe voluto, ma la caposala ha detto di no, visto che non si è ancora alzata dopo l'intervento, meglio aspettare domani.

La donna che verrà operata domani alla cervicale conosceva già il Reiki, anzi  anni fa ha frequentato il corso di Reiki di primo livello, ma con il passare del tempo non ha più fatto uso di questa tecnica, chissà se ora le verrà voglia di ricominciare. Con lei c'è stato poco da spiegare prima di iniziare, quindi abbiamo dato subito il via al trattamento, per poi scambiarci le rispettive sensazioni alla fine della seduta. La donna ha percepito energia un pò ovunque,  ma in particolare alla gola, dove sa di avere un piccolo blocco energetico, spera di poter risolvere quanto prima. A mio avviso con tanta buona volontà e seguendo qualche consiglio che le ho dato, può riuscire  a risolvere il problema.

L'altra paziente che sarà operata tra due giorni per un meningioma alla testa, ha accettato molto volentieri di ricevere Reiki, proprio perchè tutti ne stavano parlando bene, compresi i parenti  della paziente che ho trattato la settimana scorsa.  Si è rilassata molto ed oltre al calore ha percepito anche la vibrazione in diversi punti, chissà che domani non mi chieda di fare il bis.

Come terzo della lista è stato il turno dell'infermiere che aspettava da tempo, aveva sentito parlare del Reiki un pò da tutti, sia da colleghi che pazienti, quindi c'era la massima apertura a questa esperienza. Devo dire di essere rimasta più che soddisfatta del risultato, visto che non solo gli è passato il dolore alla schiena che lo assillava da stamattina, ma ha percepito energia sotto forma di calore alle ginocchia che tempo fa erano state entrambe operate. Anche lui come l'altra donna ha sentito calore sulla gola, ne ha presa anche un bel pò sul petto. Mentre davo energia avevo intuito che ci fossero problemi alle ginocchia, anche se lui prima del trattamento non ne aveva fatto parola. Ad un certo punto del trattamento ho sentito come se la rotula del ginocchio sinistro si staccasse per restare tra le mie mani, una sensazione decisamente particolare! Prima di tornare tra i colleghi, mi ha anche rilasciato un'intervista che pubblicherò sulla mia web radio "Onda Reiki" nei prossimi due o tre  giorni.

 

Cosa è il Reiki

REIKI è una parola giapponese composta da due sillabe REI e KI.  REI significa "Energia Vitale Universale" KI invece esprime "Energia che scorre nel Corpo" o "Forza Interiore". L’operatore

Leggi tutto

Fondamenti scientifici del Reki

  Le scoperte della fisica del ventesimo secolo hanno profondamente cambiato la visione della realtà naturale. La teoria della relatività di Einstein ha dimostrato che la materia è una forma di

Leggi tutto

Il Reiki ai malati

  Il Reiki fa parte della mia vita da qualche anno ormai, ed il volontariato nel reparto di neurochirurgia del San Filippo Neri di Roma mi ha permesso di sviluppare un'esperienza specifica con i

Leggi tutto

L'infinito... Reiki il dono

  L'evento di lancio di "Reiki il dono" è stato un grande successo, oltre ogni aspettativa. Il tutto curato nei minimi particolari dalla mia dolcissima amica Anna Maria Brazzo' che non ringrazie

Leggi tutto

Volontariato Reiki in ospedale...ma come?

  A marzo 2015 sono riuscita ad iniziare il volontariato Reiki in ospedale, moltissime persone da allora mi hanno chiesto come sono riuscita nell'impresa. Come spiego molto chiaramente qui http:

Leggi tutto