Cerca

Developed in conjunction with Joomla extensions.

chi è online

Abbiamo 39 visitatori e nessun utente online

Ma è gratis?

Tre trattamenti quest'oggi in ospedale, ma andiamo con ordine.

Appena arrivata in reparto ho avuto da subito indicazioni su chi trattare con il Reiki,  la preferenza per ordine di trattamento, è andata ad un uomo, il quale poco dopo doveva essere operato. L'intervento alla cervicale che avrebbe dovuto affrontare da lì a poco, sarebbe stata effettuata dal neurochirurgo che quasi tre anni fa, ha operato me. L'uomo gentile e disponibile, non era in ansia, anche perchè aveva già subito in passato subito altri due interventi, uno dei quali lo aveva affontato con lo stesso neurochirurgo di oggi. Ricevere Reiki è stata una bella esperienza per il paziente, che ha detto testualmente "questa cosa rilassa tanto". Beh anche se non era in ansia, un pò di tensione anche inconscia c'è sempre, e su questo il Reiki  ha agito in maniera positiva. Prima di lasciarlo gli ho augurato in bocca al lupo, e gli ho detto "lo dica al suo dottore che il Reiki funziona" chissà che lo scetticismo di quest'ultimo prima o poi svanisca...

La seconda paziente che ha ricevuto Reiki è una donna che verrà operata tra due giorni per un neurinoma. Il trattamento per lei è stato più che piacevole, ha sentito energia un pò ovunque,  in maniera più forte sulla schiena e sui piedi. Domani vuole ripetere il trattamento, vedremo che effetto le farà, di certo due trattamenti Reiki  prima di un intervento fanno decisamente bene.

Il terzo paziente è stato un uomo, operato qualche giorno fa alla cervicale. Portava un collarino rigido, e non era possibile fargli il trattamento completo sul lettino, così ho dovuto optare per il trattamento veloce da seduto. Come spesso accade mentre spiego cosa è il Reiki e su cosa va a lavorare, mi sono resa conto di aver davanti un uomo decisamente scettico. Mentre mi accorgevo di ciò è arrivata una sua domanda: "ma è gratis?" "certo che è gratis, gli ho risposto io, qui sono una volontaria". La cosa deve averlo calmato un pò tant'è che dopo mi ha ascoltato più volentieri, e quando gli ho detto di essermi accorta che lui era scettico, non ha negato. A fine trattamento, lo scetticismo si è trasformato in curiosità "ma come mai le sue mani sono così calde?" così gli ho detto "è l'energia... spero le abbia fatto bene" e lui in risposta "è stato molto piacevole, rilassa".

Tornata in sala infermieri per prendere le mie cose prima di andare via, le infermiere mi hanno presentato un nuovo collega, gli stavano proprio parlando di me. L'infermiere gentile e simpatico, non vede l'ora di provare il Reiki, è decisamente curioso, ma credo proprio che non riusciremo la settimana prossima, i suoi turni non coincidono con la mia presenza in reparto. Sarà la mia ultima settimana prima della pausa del mese di agosto, l'infermiere mi ha comunque detto: stai tranquilla, che se non sono più qui, torno a cercarti". Sono proprio contenta che tutti prima o poi vogliono provare il Reiki, a forza di diffonderlo per tutto il reparto sta diventando contagioso, meglio così!!!

 

 

 

 

Cosa è il Reiki

REIKI è una parola giapponese composta da due sillabe REI e KI.  REI significa "Energia Vitale Universale" KI invece esprime "Energia che scorre nel Corpo" o "Forza Interiore". L’operatore

Leggi tutto

Fondamenti scientifici del Reki

  Le scoperte della fisica del ventesimo secolo hanno profondamente cambiato la visione della realtà naturale. La teoria della relatività di Einstein ha dimostrato che la materia è una forma di

Leggi tutto

Il Reiki ai malati

  Il Reiki fa parte della mia vita da qualche anno ormai, ed il volontariato nel reparto di neurochirurgia del San Filippo Neri di Roma mi ha permesso di sviluppare un'esperienza specifica con i

Leggi tutto

L'infinito... Reiki il dono

  L'evento di lancio di "Reiki il dono" è stato un grande successo, oltre ogni aspettativa. Il tutto curato nei minimi particolari dalla mia dolcissima amica Anna Maria Brazzo' che non ringrazie

Leggi tutto

Volontariato Reiki in ospedale...ma come?

  A marzo 2015 sono riuscita ad iniziare il volontariato Reiki in ospedale, moltissime persone da allora mi hanno chiesto come sono riuscita nell'impresa. Come spiego molto chiaramente qui http:

Leggi tutto