Benessere Reiki e massaggio sonoro

 

Terzo trattamento ieri , alla donna che martedì si era sottoposta alla seconda seduta  di Reiki. La paziente si è resa conto che per lei è molto importante continuare a ricevere Reiki, anche perchè ha diverse patologie che non le permettono di essere in piena forma. Spero tanto che possa continuare anche fuori di qui, le farà senz'altro bene. Probabilmente domani uscirà, chissà se si ricorderà del Reiki quando tornerà ai normali ritmi ed abitudini.... io spero di si.

La seconda donna a ricevere Reiki è stata una paziente già operata, portava il collarino rigido, con ovvie difficoltà di movimento. Pertanto per permetterle di poter usufruire del trattamento Reiki nel miglior modo possibile, ho dovuto in qualche modo unire  il trattamento completo ed il trattamento veloce. Con il tempo ormai ho acquisito parecchia esperienza,  questo mi porta a trovare anche delle soluzioni piuttosto "originali" ma efficaci. Al termine del trattamento la donna era decisamente soddisfatta, e prima che tornasse in stanza ci siamo soffermate a parlare per qualche minuto.

La paziente mi ha chiesto se esistono altre tecniche efficaci per stare bene, così ho spiegato alla donna che "tutto è vibrazione" e che per "tutto" si intendono anche i nostri organi, i tessuti e le cellule del nostro corpo. Ogni cosa vibra ad una diversa frequenza, se l'essere umano è in equilibrio tutto è in armonia, ma tensioni emotive, fisiche, stress e quanto altro, purtroppo la interrompono. La disarmonia si manifesta con stanchezza, dolore, malattie di corpo, mente ed emozioni. Ho spiegato che oltre al Reiki, ci sono molte tecniche che ristabiliscono i nostri equilibri interni, tra i quali anche il massaggio sonoro con le campane tibetane.

Personalmente adoro il suono delle campane tibetane, ne ho una molto bella che mi piacerebbe portare in ospedale ed usarla unitamente al Reiki. Purtroppo la campana è decisamente grande e pesante, e portarla in giro per ore sui mezzi pubblici, non è così facile. Inoltre non credo che  mi permetterebbero di usarla, come ho detto più volte il mio volontariato in ospedale  è un'iniziativa personale, pertanto visto il "permesso dato in via eccezionale", non mi è concesso farmi aiutare da altri reikisti in reparto. Nessuno ha da obiettare se metto una musica rilassante durante i trattamenti, ma dubito che mi permetterebbero anche di "suonare", insomma almeno per ora, mi devo accontentare...

Verrà il momento che tutte queste tecniche si affiancheranno in qualche modo, in maniera del tutto naturale alla medicina convenzionale, intanto dobbiamo solo cercare di fare del nostro meglio perchè ciò avvenga. Ognuno di noi nel proprio piccolo può fare qualcosa.

Ricordo a tutti, che la settimana scorsa ho pubblicato un'intervista con il paziente Sig. Alessandro  per chi volesse ascoltarla, si parla anche di altre tecniche energetiche questo il link :https://www.spreaker.com/user/ondareiki/alessandro-paziente-al-sfn .

Buon ascolto a tutti!!!

  • cristalli.jpg
  • foto 300 dpi.jpg
  • guarigione.jpg
  • poesia1.jpg
  • reiki1.jpg
  • vite-precedenti2.jpg