Hai già provato il Reiki?

Arrivata in reparto mi sono recata come al solito in sala infermieri per indossare il camice, li c'erano alcuni infermieri e due neurochirurghi. Uno dei due, che ha ricevuto Reiki da me un paio di volte tempo fa, ha detto al giovane neurochirurgo entrato da poco a far parte dello staff: ma tu l'hai provato il Reiki? Fattelo fare!". Se penso a quando ho iniziato volontariato in quel reparto, mi vengono i brividi! All'epoca, stiamo parlando di marzo 2015, il Reiki non se lo faceva fare praticamente nessuno tra i pazienti, ed è così che ho deciso di farlo provare anche agli infermieri, proprio perchè sono loro che solitamente mi presentano ai malati. A distanza di quasi cinque anni non solo la mia avventura è diventata un libro, ma ora anche i neurochirurghi ne parlano tra loro! Ne sono veramente felice! 
Veniamo ai trattamenti di oggi soltanto due ad un uomo ed una donna. 
Il paziente che ha ricevuto Reiki per primo è un uomo che tra due giorni deve essere operato alla colonna vertebrale. Il trattamento gli ha fatto bene sulla schiena e sul torace dove ha sentito più calore si è anche rilassato ma non eccessivamente, probabilmente perché stava sempre sul chi va là per tutta la durata del trattamento.
Secondo ed ultimo trattamento ad una donna che lo ha già ricevuto ieri, sarà operata domani alla colonna vertebrale. Era così entusiasta che ne aveva parlato anche con una nipote, la quale era in visita da lei quando sono entrata in stanza. Il trattamento di oggi l'ha rilassata anche più di ieri, beneficio stavolta alla testa dove ha sentito più calore. 
N.B. Il mio libro "Reiki il dono" edito dalla Om Edizioni, sulla mia esperienza di volontariato in ospedale, è facilmente reperibile. Chi vuole può prenotarlo negli stores online: Giardino dei Libri, Macrolibrarsi, Amazon ecc. Se vi recate alla vostra libreria preferita e non lo trovate, potete comunque ordinarlo.

  • cristalli.jpg
  • foto 300 dpi.jpg
  • guarigione.jpg
  • poesia1.jpg
  • reiki1.jpg
  • vite-precedenti2.jpg