Cerca

Developed in conjunction with Joomla extensions.

chi è online

Abbiamo 80 visitatori e nessun utente online

Prendiamo il numeretto?

Il primo trattamento Reiki di oggi è stato proposto ad un uomo che deve operarsi alla testa. L'ho visto subito interessato a questa cosa per lui sconosciuta, simpaticamente mi ha domandato "ma durante la seduta posso dormire? Lo faccio solo se mi fa dormire!" di rimando ho subito affermato: "non solo può dormire, ma le posso assicurare che il Reiki agisce anche meglio se dorme, alla fine tanto la sveglio io!". Già dopo pochi minuti dall'inizio del trattamento ho notato dall'espressione del volto che si sentiva a suo agio. Quando a metà trattamento gli ho detto di girarsi a pancia in giù ha detto: "E no però! Questa cosa è proprio fastidiosa!". In effetti si era addormentato, quindi il doversi muovere per ricevere altro Reiki, l'ha distratto poco piacevolmente. Al termine della seduta, aveva poca voglia di alzarsi così ha detto "ricominciamo? ". Domani sarà operato di mattina, altrimenti sono certa che avrebbe chiesto altro Reiki.
Secondo trattamento ad una donna che aveva già ricevuto Reiki la settimana scorsa prima dell'intervento. L'operazione alla schiena era molto complessa, pertanto oggi ha potuto ricevere Reiki soltanto da seduta, è stato senz'altro piacevole, anche se il trattamento distesa sul lettino sarebbe stato più rilassante.
Terzo ed ultimo trattamento al compagno di stanza dell'uomo che ha ricevuto Reiki per primo. Già operato alla cervicale portava un collarino rigido ma siamo riusciti in qualche modo a fare il trattamento completo. Ottimo risultato su tensioni che aveva sulle spalle e sulla zona lombare, dove è stato operato due anni fa. Prima di andare via mi sono fermata a parlare con il primo paziente di oggi e quest'ultimo. Ad una certo punto, riferendosi al Reiki, il primo ha detto all'altro:"che dici prendiamo il numeretto?". Direi senza ombra di dubbio che il Reiki di oggi è stato particolarmente apprezzato!
N.B. Il mio libro "Reiki il dono" edito dalla Om Edizioni, sulla mia esperienza di volontariato in ospedale, è facilmente reperibile. Chi vuole può prenotarlo negli stores online: Giardino dei Libri, Macrolibrarsi, Amazon ecc. Se vi recate alla vostra libreria preferita e non lo trovate, potete comunque ordinarlo.