Cerca

Developed in conjunction with Joomla extensions.

chi è online

Abbiamo 52 visitatori e nessun utente online

Sono serafico

Quest'oggi protagoniste dei trattamenti Reiki sono state le due nostre grandi isole italiane: Sicilia e Sardegna. Al San Filippo Neri in neurochirurgia, vengono pazienti da tutta Italia per gli interventi, segno che è un ottimo reparto.
Ma andiamo con ordine: il primo a ricevere Reiki è stato un paziente già operato per ernia del disco, l'unico dei tre a non essere un isolano.
Come la maggior parte dei pazienti anche lui non conosceva il Reiki, ma era ben predisposto a ricevere la tecnica, così si è affidato completamente. Due infermiere si erano raccomandate con me per fargli il trattamento, in settimana era stato male per altri motivi non inerenti all'intervento di ernia. Al termine del trattamento si era così rilassato che mi ha detto "sono serafico!". Espressione particolare direi, è un termine che si usa poco, ma che esprime in maniera profonda l'essere imperturbabilmente calmo e sereno. In effetti anche l'espressione del suo volto era "serafica" ovvero con volto disteso e sorridente, penso proprio che domani farà il bis. Mentre l'uomo è tornato in stanza, io mi sono soffermata a sistemare il lettino per il paziente successivo, poi sono tornata lì da lui, in quanto mi era stato indicato  qualcuno che sembrava fosse interessato a ricevere Reiki. Quando sono entrata in stanza l'uomo che aveva appena ricevuto Reiki ha detto ai presenti "eccola qui la maga!" a quel punto sono scoppiata a ridere, la tecnica in questione non ha nulla a che fare con la magia e gli ho risposto "Beh non esageriamo.." Ovviamente il paziente voleva solo sottolineare l'efficacia di quanto appena ricevuto da me, e la frase pronunciata gli è sembrata calzasse a pennello.
Subito dopo, un altro paziente uomo che viene dalla Sardegna, sarà operato domani dal primario per un tumore poco sopra l'occhio sinistro. Inizialmente piuttosto scettico alla fine anche lui ha gradito il trattamento. Si è rilassato ed ha sentito calore su ogni posizione adottata, in particolare quella sugli occhi. La sensazione di caldo intenso è durata anche dopo, mentre parlavamo su quanto percepito.
Subito dopo è stato il turno di una signora siciliana di settantuno anni che praticamente non aveva rughe sul volto, dimostrava almeno quindici anni in meno. Merito dell'aria siciliana? Chissà... Giovedì sarà operata alla colonna vertebrale, era decisamente sorpresa di trovare in ospedale un simile trattamento, le poche volte che in vita sua ha avuto bisogno cure, ha vissuto soltanto esperienze traumatiche per una serie di motivi. A fine trattamento era più che soddisfatta, e come è logico immaginare, ha sentito l'energia in particolare sulla schiena, si sentiva decisamente bene.

Cosa è il Reiki

REIKI è una parola giapponese composta da due sillabe REI e KI.  REI significa "Energia Vitale Universale" KI invece esprime "Energia che scorre nel Corpo" o "Forza Interiore". L’operatore

Leggi tutto

Fondamenti scientifici del Reki

  Le scoperte della fisica del ventesimo secolo hanno profondamente cambiato la visione della realtà naturale. La teoria della relatività di Einstein ha dimostrato che la materia è una forma di

Leggi tutto

Il Reiki ai malati

  Il Reiki fa parte della mia vita da qualche anno ormai, ed il volontariato nel reparto di neurochirurgia del San Filippo Neri di Roma mi ha permesso di sviluppare un'esperienza specifica con i

Leggi tutto

L'infinito... Reiki il dono

  L'evento di lancio di "Reiki il dono" è stato un grande successo, oltre ogni aspettativa. Il tutto curato nei minimi particolari dalla mia dolcissima amica Anna Maria Brazzo' che non ringrazie

Leggi tutto

Volontariato Reiki in ospedale...ma come?

  A marzo 2015 sono riuscita ad iniziare il volontariato Reiki in ospedale, moltissime persone da allora mi hanno chiesto come sono riuscita nell'impresa. Come spiego molto chiaramente qui http:

Leggi tutto