Ce l'ha un opuscolo?

Oggi ho avuto il piacere di rivedere un paziente della settimana scorsa al quale avevo iniziato a dare Reiki, dopo pochissimi minuti però era  stato chiamato per una tac total body.
Non ha quindi potuto ricevere Reiki prima dell'intervento, pertanto avevo promesso ai familiari che lui sarebbe stato il primo di oggi a ricevere energia. Così è stato, ho mantenuto la promessa e l'uomo era lì fiducioso ad attendermi. Il trattamento è andato benissimo,  si è rilassato sia mentalmente che fisicamente e alla fine mi ha detto "ce l'ha un opuscolo?" segno chiarissimo che vuole approfondire la conoscenza di questa tecnica. Tornato in stanza ha sorriso ai parenti, si è  mosso  velocemente con il deambulatore per far vedere loro che stava decisamente meglio. I parenti felici di vedere il loro caro così sorridente mi hanno detto "lei è un angelo, di nome e di fatto".
Subito dopo di lui, altre due donne hanno ricevuto il trattamento, tra l'altro vicine di letto.
La prima donna, per problemi alla schiena mi ha detto di essere li per una stabilizzazione della colonna vertebrale. L'intervento era previsto per questo pomeriggio, finito il trattamento è dovuta andare velocemente a farsi la doccia  disinfettante, in attesa di salire in sala operatoria. Ha provato più per curiosità che per convinzione, ma alla fine era soddisfatta, si è rilassata ed ha percepito un forte calore sul dorso talmente intenso che l'ha sentito contemporaneamente anche sul petto.
La donna che subito dopo ha ricevuto Reiki deve essere operata domani mattina alla cervicale, dopo la spiegazione del Reiki che dò inizialmente mi ha detto "mi affido a lei". Anche con questa donna il Reiki ha fatto la sua parte, il calore intenso è stato accompagnato da sensazioni di formicolio e vibrazioni anche sulle ginocchia, oltre che sulla schiena, la sensazione di benessere si leggeva chiaramente in volto.

  • cristalli.jpg
  • foto 300 dpi.jpg
  • guarigione.jpg
  • poesia1.jpg
  • reiki1.jpg
  • vite-precedenti2.jpg