Il tempo è relativo

Due uomini ed una donna oggi hanno ricevuto Reiki, nel mio pomeriggio di volontariato in ospedale.
Il primo, un uomo già operato di neurinoma, avrebbe dovuto ricevere Reiki la settimana scorsa, il giorno prima dell'intervento. Purtroppo non è stato possibile in quanto io sono andata via, mentre lui stava tornando in stanza dopo essersi sottoposto ad alcuni esami pre-operatori. Sta molto bene, tra due giorni è in uscita. Il trattamento gli è servito per rilassarsi, dopo tanti giorni in reparto, staccare la spina, può far solo che bene. Si è già prenotato per un secondo trattamento prima di tornare a casa. Se sarà possibile, lo farò molto volentieri.
E sempre con piacere ho fatto un trattamento bis, alla seconda paziente della giornata, una donna operata per un aneurisma. La donna la settimana scorsa mi aveva detto prima della seduta, che aveva difficoltà a rilassarsi. Alla fine non solo ci era riuscita, ma con l'aiuto della musica rilassante che metto di sottofondo, si era rivista mentalmente il film "Sette anni in Tibet". Quest'oggi si è rilassata ancora di più, ma come spesso accade, quando qualcosa ci piace, ci sembra che il tempo fugga via in fretta. A fine trattamento mi ha detto "Già finito? E' durato meno?". In realtà era il solito tempo... In effetti, come diceva Albert Einstein "Il tempo è relativo, il suo unico valore è dato da ciò che noi facciamo mentre sta passando". Stare tranquillamente distesi su un lettino a ricevere un trattamento di benessere,  fa sicuramente volare il tempo.
Il terzo paziente è un uomo che deve essere operato per un'ernia del disco. Durante la chiacchierata pre-trattamento, momento nel quale spiego cosa è il Reiki e come si svolge la seduta, l'uomo mi ha detto che è bene provare tutto nella vita, non si finisce mai di scoprire cose nuove. In effetti è vero, e la cosa nuova in questo caso il Reiki, per lui è stata una piacevole scoperta. Ha sentito molto calore ovunque in particolare sui piedi, sulle ginocchia, sulla schiena in corrispondenza della parte da operare e sullo stomaco. Camminava anche meglio quando è sceso dal lettino.
Domani 8 marzo, giorno della festa della Donna, c'è sciopero generale, quindi anche dei mezzi pubblici, mi recherò in ospedale giovedì.

  • cristalli.jpg
  • foto 300 dpi.jpg
  • guarigione.jpg
  • poesia1.jpg
  • reiki1.jpg
  • vite-precedenti2.jpg