Cerca

Developed in conjunction with Joomla extensions.

chi è online

Abbiamo 59 visitatori e nessun utente online

Posso restare qui?

Ieri, secondo giorno di volontariato della settimana, a ricevere Reiki sono stati due pazienti: un uomo ed una donna.

L'uomo già operato per ernia del disco, non aveva mai sentito parlare di Reiki, ma era decisamente incuriosito da questa tecnica. Dopo la prima parte del trattamento, effettuato a pancia in su,  gli ho chiesto di mettersi a pancia sotto, ha aperto gli occhi e un po' svogliatamente si è girato. A fine trattamento ho capito il perché, si era così rilassato che di muoversi non aveva alcuna voglia. Mentre parlavamo di quanto aveva percepito, continuava a stare beatamente disteso e mi diceva "posso restare qui? ".Ha sentito un grandissimo calore su tutte le parti del corpo, in particolare alla testa ed era stupito di sentire che le mie mani erano quai fredde rispetto a quando gli trasmettevo energia durante il trattamento.
Subito dopo il paziente uomo, trattamento di Reiki veloce da seduta per una paziente che si muove solo sulla sedia a rotelle, anche se deve essere ancora operata. L'intervento alla colonna vertebrale sarà eseguito domani dallo stesso medico che tre anni e mezzo fa ha operato me. La signora è rimasta piacevolmente colpita da questa tecnica energetica,  e mi ha detto "aveva ragione lei, ora mi sento bene,  più leggera".
Prima di andare via ho avuto una piacevole chiacchierata con un neurochirurgo del reparto, un medico  che incontro molto raramente e con il quale non c'era mai stato modo di parlare di Reiki. Di questa tecnica energetica il neurochirurgo in questione aveva già sentito parlare una quindicina di anni fa, ed era piacevolmente sorpreso di sapere che è accettato in ospedale. Gli ho spiegato che il Reiki non è ancora riconosciuto come terapia alternativa, ma si stanno facendo molti passi avanti per dare la giusta importanza a questa tecnica,  infatti la professione di reikologo è stata riconosciuta dal ministero dello sviluppo economico ed io sono una delle prime 150 in Italia ad aver superato gli esami ed aver ottenuto l'attestato. Gli ho lasciato l'indirizzo del mio sito internet così potrà leggere articoli in proposito ed ascoltare anche diverse interviste registrate in ospedale con pazienti,  personale medico ed infermieristico. A proposito di interviste vi invito ad ascoltare per chi non lo avesse già fatto, l'intervista registrata e pubblicata due giorni fa ad un paziente di nome Luca. https://www.spreaker.com/user/ondareiki/il-paziente-luca-alla-scoperta-del-reiki

Cosa è il Reiki

REIKI è una parola giapponese composta da due sillabe REI e KI.  REI significa "Energia Vitale Universale" KI invece esprime "Energia che scorre nel Corpo" o "Forza Interiore". L’operatore

Leggi tutto

Fondamenti scientifici del Reki

  Le scoperte della fisica del ventesimo secolo hanno profondamente cambiato la visione della realtà naturale. La teoria della relatività di Einstein ha dimostrato che la materia è una forma di

Leggi tutto

Il Reiki ai malati

  Il Reiki fa parte della mia vita da qualche anno ormai, ed il volontariato nel reparto di neurochirurgia del San Filippo Neri di Roma mi ha permesso di sviluppare un'esperienza specifica con i

Leggi tutto

L'infinito... Reiki il dono

  L'evento di lancio di "Reiki il dono" è stato un grande successo, oltre ogni aspettativa. Il tutto curato nei minimi particolari dalla mia dolcissima amica Anna Maria Brazzo' che non ringrazie

Leggi tutto

Volontariato Reiki in ospedale...ma come?

  A marzo 2015 sono riuscita ad iniziare il volontariato Reiki in ospedale, moltissime persone da allora mi hanno chiesto come sono riuscita nell'impresa. Come spiego molto chiaramente qui http:

Leggi tutto