Una gradita sorpresa

Oggi due trattamenti a soli pazienti uomini. Tra uno e l'altro una bella chiacchierata ed un caffè con gli infermieri, negli unici momenti di tranquillità della giornata, ovvero quando è orario di visita parenti.

Il primo paziente è un uomo che è stato operato alla cervicale a seguito di un incidente mentre lavorava. Purtroppo ha un problema di infezione (è andato in riabilitazione e poi è dovuto tornare in ospedale) in pratica è ricoverato dai primi di aprile. Il collarino rigido non gli permetteva di stendersi tranquillamente,  nè a pancia sopra nè a pancia sotto, gli ho proposto il trattamento veloce da seduto, ma ha preferito stendersi di lato, anche se non stava comodissimo. A fine trattamento mi ha detto comunque di essersi rilassato ed aver percepito l'energia come calore dalle mie mani.

Dopo il caffè e prima di iniziare a trattare il secondo paziente, ho incontrato proprio davanti alla sala in cui faccio le sedute di Reiki, un paziente che è stato ricoverato i primi di marzo. Era stato operato per ernia del disco, oggi era lì solo per un saluto al neurochirurgo che lo aveva operato. Quando l'ho conosciuto a marzo, gli ho dato Reiki qualche ora prima dell'intervento, era solo apparentemente tranquillo, in realtà aveva proprio bisogno di un bel trattamento proprio per l'ansia, già dalla mattina aveva un gran bel mal di testa. Scettico inizialmente, è rimasto più che soddisfatto,  anche per l'attenuarsi dei dolori alla cervicale. 

Chiacchierando mi ha informato di aver scritto una recensione sul sito Qsalute, portale internet che raccoglie pareri sulle strutture sanitarie. Conosco il reparto di neurochirurgia del San Filippo Neri di Roma, da quasi tre anni, e sin dal primo giorno ho appreso che stavano tentando di chiudere il reparto, ad oggi le cose non sembrano essere cambiate. Quel reparto è' un'eccellenza della Sanità Italiana, ma ad oggi continuano ad essere bistrattati dall'amministrazione centrale, con pochi posti letto e con materiali sanitari e farmaci centellinati. Ma perchè se qualcosa funziona dà fastidio? E' umanamente inconcepibile... Nella recensione l'ex paziente ha nominato anche me,  questo l'articolo: http://www.qsalute.it/recensioni/san-filippo-neri/discussions/review/?id=65524. Piccole cose che fanno un enorme piacere, soprattutto perchè a distanza di mesi, ho potuto vedere che l'uomo è in ottima forma. Averlo aiutato anche se solo con un trattamento Reiki,  in un momento problematico,  mi fa veramente stare bene.

Il secondo paziente a ricevere Reiki, è stato un uomo in attesa di intervento alla colonna vertebrale. Scettico inizialmente (anche se non me lo ha detto) si è reso conto che il calore percepito non è soltanto qualcosa di piacevole, ma che agisce profondamente. Non credo di vederlo la settimana prossima, se non ci saranno complicazioni probabilmente uscirà per lunedì, mentre io sono in reparto martedì e mercoledì. Comunque anche solo un trattamento può lasciare un ottimo risultato, proprio come l'ex paziente che ho incontrato oggi,  dopo qualche mese dal suo intervento. E dalla prossima settimana, si ricomincia!

 

  • cristalli.jpg
  • foto 300 dpi.jpg
  • guarigione.jpg
  • poesia1.jpg
  • reiki1.jpg
  • vite-precedenti2.jpg

chi è online

Abbiamo 279 visitatori e nessun utente online

Cerca