Cerca

Developed in conjunction with Joomla extensions.

chi è online

Abbiamo 81 visitatori e nessun utente online

Dialogo con tutti

Ultimo giorno di volontariato per quest'anno. È stato un pomeriggio all'insegna del dialogo con più persone, sia pazienti che parenti ed amici. La prima con la quale ho parlato è stata una paziente che ha ricevuto Reiki prima dell'intervento la scorsa settimana. Ieri era scesa dalla terapia intensiva, ha dormito per tutto il tempo in cui sono stata in reparto quindi non ci siamo salutate. Oggi le ho potuto finalmente chiedere come stava, l'ho trovata bene, nessuna conseguenza post intervento. Anche se poteva soltanto mettersi sulla sedia a rotelle ha voluto ricevere Reiki. A differenza del primo Reiki ricevuto, oggi le ho donato un trattamento veloce, anche questa volta il rilassamento è stato l'effetto principale. È una psicologa, quindi considerato che avevamo ancora tempo a disposizione, le ho fatto ascoltare un'intervista di qualche tempo fa ad uno psicoterapeuta che era stato ricoverato in reparto per un problema alla testa ed apprezzava particolarmente il Reiki.
Ho avuto poi modo di scambiare quattro chiacchiere con una paziente ex infermiera dell'ospedale in cui presto volontariato. Aveva anche lei ricevuto Reiki prima dell'intervento la settimana scorsa. È stata operata alla testa, dovrà fare riabilitazione ma tutto sommato sta bene.
Subito dopo sono andata dal medico logopedista che oggi pomeriggio deve essere operato per una frattura alla vertebra. Dopo il Reiki di ieri si era sentito meglio soprattutto a livello dell'addome che era piuttosto teso. Ieri avevo dimenticato di scrivere anche l'ottimo effetto sulle ginocchia, non mi aveva detto che fossero dolenti ma aveva notato un miglioramento che persiste anche oggi. Non c'era tempo di fare un altro trattamento, a breve lo avrebbero chiamato per la doccia disinfettante prima dell'intervento. Tra gli amici ed i parenti che erano lì a sostenerlo, c'era anche un uomo che aveva frequentato il corso di primo livello di Reiki . Tra gli altri pazienti che mi erano stati indicati per il Reiki,  c'era il suo compagno di stanza, ma dormiva e non me la sono sentita di svegliarlo.
Prima di andare via,  breve trattamento Reiki alla caposala per il suo mal di testa, si è sentita meglio soprattutto durante la seduta.
Per quest'anno è tutto tra un paio di giorni pubblicherò un'intervista registrata la settimana scorsa con una paziente che ha ricevuto diversi trattamenti Reiki durante i suoi tre ricoveri in reparto. Visto che di tanto in tanto mi legge approfitto per augurare a Claudia una pronta guarigione, ha lasciato il reparto qualche giorno fa.
N.B. Il mio libro "Reiki il dono" edito dalla Om Edizioni, sulla mia esperienza di volontariato in ospedale, è facilmente reperibile. Chi vuole può prenotarlo negli stores online: Giardino dei Libri, Macrolibrarsi, Amazon ecc. Se vi recate alla vostra libreria preferita e non lo trovate, potete comunque ordinarlo.