Cerca

Developed in conjunction with Joomla extensions.

chi è online

Abbiamo 132 visitatori e nessun utente online

Mi ci voleva

 

Dopo il maltempo di ieri con alberi abbattuti per il forte vento e tanta pioggia, oggi Roma aveva un aspetto diverso, caratterizzzata tra l'altro da temperature più basse dei giorni scorsi. Per arrivare al padiglione D dove si trova neurochirurgia, si deve camminare qualche minuto a piedi. Il percorso era pieno di foglie bagnate miste a fango, si rischiava di scivolare e farsi male. In reparto invece faceva molto caldo, i termosifoni erano al massimo, insomma si entrava in un altro mondo.
Oggi una giornata di trattamenti a sole donne. La prima era già stata operata circa due mesi fa ed aveva ricevuto Reiki prima dell'intervento. È rientrata purtroppo perché è in atto un'infezione piuttosto seria, aveva un tubicino collegato da una parte sulla schiena e dall'altro ad una borsa per raccogliere lo spurgo. Stavolta ha ricevuto un Reiki veloce proprio perché aveva difficoltà a stare stesa sul lettino. La sensazione di leggerezza che era stata avvertita a suo tempo, è stata forse anche più evidente questa volta. La donna mi ha ringraziata tantissimo prendendo le mie mani tra le sue, invitandomi a continuare il mio percorso di volontariato.
La seconda donna a ricevere Reiki è stata una delle sue compagne di stanza. La paziente deve essere operata alla testa, dalla risonanza magnetica sono state evidenziate due macchie. Il suo era inizialmente un atteggiamento scettico anche se non dichiarato apertamente, ma ha voluto comunque provare. A fine trattamento era molto soddisfatta, ora vuole informarsi su questa tecnica mai sentita nominare prima.
Terza ed ultima giovane donna a ricevere Reiki, la cugina di una nota attrice comica. La paziente è venuta dalla Sardegna per farsi operare di un meningioma alla testa. Il Reiki lo conosce già in quanto operatrice di primo livello. Domani riceverà per l'intervento energia a distanza da due gruppi distinti di due città della Sardegna. Com'è ovvio che sia abbiamo conversato di Reiki e di come siamo arrivate ad apprezzare i suoi benefici. Terminato il trattamento ha detto: "mi ci voleva!", è da un po' infatti che non pratica il Reiki. Dovrebbe essere ancora lì la settimana prossima mi farà piacere rivederla e darle altra energia.
N.B. Domani 31 ottobre 2018 esce in tutte le librerie il mio libro "Reiki il dono" edito dalla Om Edizioni. E' già prenotabile negli stores online: Giardino dei Libri, Macrolibrarsi, Amazon ecc. Se vi recate alla vostra libreria preferita, potete comunque ordinarlo, anche se non lo trovate esposto tra i libri dello stesso settore.

Cosa è il Reiki

REIKI è una parola giapponese composta da due sillabe REI e KI.  REI significa "Energia Vitale Universale" KI invece esprime "Energia che scorre nel Corpo" o "Forza Interiore". L’operatore

Leggi tutto

Fondamenti scientifici del Reki

  Le scoperte della fisica del ventesimo secolo hanno profondamente cambiato la visione della realtà naturale. La teoria della relatività di Einstein ha dimostrato che la materia è una forma di

Leggi tutto

Il Reiki ai malati

  Il Reiki fa parte della mia vita da qualche anno ormai, ed il volontariato nel reparto di neurochirurgia del San Filippo Neri di Roma mi ha permesso di sviluppare un'esperienza specifica con i

Leggi tutto

L'infinito... Reiki il dono

  L'evento di lancio di "Reiki il dono" è stato un grande successo, oltre ogni aspettativa. Il tutto curato nei minimi particolari dalla mia dolcissima amica Anna Maria Brazzo' che non ringrazie

Leggi tutto

Volontariato Reiki in ospedale...ma come?

  A marzo 2015 sono riuscita ad iniziare il volontariato Reiki in ospedale, moltissime persone da allora mi hanno chiesto come sono riuscita nell'impresa. Come spiego molto chiaramente qui http:

Leggi tutto