Fly wherever you want...

Stampa
Reiki

 

Nuova giornata in reparto questa settimana con due pazienti donne. La prima è già stata operata al trigemino la settimana scorsa,  mentre l'altra dovrà farsi operare di neurinoma tra due giorni.

La donna operata al trigemino si è rilassata molto,  e come tanti pazienti riferiscono a fine trattamento,  ha percepito molta energia sulla parte oggetto dell'intervento,  e sugli occhi. Mi domando spesso come mai l'energia e il calore percepito sugli occhi accomuni molte persone,  ma l'unica risposta che sono riuscita a darmi è stata che c'è spesso qualcosa che non vogliamo vedere. Come dar torto a chi si trova in ospedale?  L'unica cosa che si pensa è di lasciare presto quel posto e possibilmente in buona salute.

La donna che verrà sottoposta ad un intervento molto lungo giovedì prossimo,  è rimasta entusiasta del trattamento Reiki. Mi ha detto di non aver mai provato nulla del genere in tutta la sua vita. Durante il trattamento ha provato a pensare al marito,  ai figli,  ma non ci è riuscita. Io per tutto il tempo le ho guardato una bella maglietta rosa che portava con la scritta "fly wherever you want" ovvero "vola dove vuoi". Beh la signora,  come da lei riferito è andata (testuali parole) in un'altra dimensione, in un certo senso è volata sul serio.

È stata anche oggi una bella esperienza,  il Reiki non smette mai di stupirmi.