Di nuovo qui

Stampa
Reiki

Ieri mattina è stato operato un paziente che conosco ormai da almeno un paio d'anni, ogni volta ci auguriamo sempre che sia l'ultima e poi purtroppo ci si rivede sempre in ospedale. Oggi sono andata subito a salutarlo, ovviamente ancora non si alza, l'intervento alla colonna vertebrale é stato ancora più invasivo e complicato, comunque è sempre molto positivo, si riprenderà presto. Ha suggerito il Reiki ad un suo compagno di stanza, che ha subito accettato visto che conosceva la pranoterapia.
L'uomo è già stato operato alla colonna vertebrale per una stabilizzazione e per un'ernia. Il Reiki lo ha fatto rilassare, ha percepito molto calore soprattutto sulla parte operata e sulle ginocchia. Nonostante non gli abbia dato Reiki sulla gamba che gli tirava (non me lo ha detto prima di iniziare) la situazione era comunque migliorata, forse merito del rilassamento generale.
Seconda persona a ricevere Reiki una donna che deve essere operata tra due giorni alla colonna vertebrale per un neurinoma spinale. Molto favorevole alle tecniche energetiche, conosce la pranoterapia. Il trattamento è stato piacevole ma sperava meglio, ha riconosciuto che è un suo limite, proprio perché la grande tensione emotiva non le permette di rilassarsi. In ogni caso vuole ancora ricevere Reiki perché è convinta che può fare solo bene. Per quanto mi riguarda a conferma di quanto ha detto la donna ho riscontrato la testa come zona particolarmente bisognosa di energia, guarda caso è proprio lì che girano i pensieri.... Calore più evidente anche sulle ginocchia la paziente ha confermato che ne risentono proprio per i problemi alla schiena.
N.B. Il mio libro "Reiki il dono" edito dalla Om Edizioni, sulla mia esperienza di volontariato in ospedale, è facilmente reperibile. Chi vuole può prenotarlo negli stores online: Giardino dei Libri, Macrolibrarsi, Amazon ecc. Se vi recate alla vostra libreria preferita e non lo trovate, potete comunque ordinarlo.