Complimenti ha vinto il primo giro!

Stampa
Reiki

Si avvicina il Natale, purtroppo i pazienti da operare ci sono sempre, così anche oggi ho effettuato tre trattamenti Reiki: ad una donna e due uomini.
Insieme alla caposala abbiamo fatto il giro delle stanze, e proposto inizialmente il trattamento ad un giovane uomo operato alla colonna vertebrale, il quale ha detto subito di si. C'era però da proporre prima il Reiki a chi doveva operarsi domani, così il giro è continuato. Visto che per gli altri due non era possibile ricevere Reiki subito, sono tornata dal paziente che aveva detto di si esclamando:"complimenti ha vinto il primo giro!". L'uomo che era già di buon umore, si è messo a ridere e mi ha seguita ancora più volentieri. Ha riscontrato che il Reiki è estremamente rilassante, mi ha ringraziata moltissimo, quasi non voleva alzarsi dal lettino e quando lo ha fatto mi ha detto:"Sono pronto per andare a dormire!".
Secondo trattamento ad una giovanissima donna che domani deve essere operata per un neurinoma del nervo acustico. Il Reiki le è stato caldamente raccomandato dall'infermiera Francesca questo il link dell'intervista pubblicata ieri, per chi non l'avesse ascoltata, questo il link https://www.spreaker.com/user/ondareiki/new-entry-infermiera-francesca-alla-scop . Anche lei ha apprezzato moltissimo il Reiki, ha percepito tanta energia sulla testa, sul petto e sul plesso solare. Era felicissima di aver accettato, il trattamento che l'ha rilassata intensamente.
Terzo ed ultimo trattamento ad un medico logopedista che deve essere operato per una frattura ad una vertebra. Decisamente scettico sul Reiki, ne aveva già sentito parlare tra i suoi pazienti uno di loro lo praticava. Ascoltava la spiegazione sul Reiki quasi come se stessi parlando di qualcosa che non lo interessasse affatto. Quando ho chiesto (riferendomi al Reiki) con quali risultati sui pazienti mi ha risposto "mah". A quel punto mi sono detta tra me e me "Angela questo tizio è scettico proprio come tu lo eri all'inizio, raccontargli di te, continuerà ad essere scettico ma almeno si aprirà all'esperienza". Ho fatto così ed ha funzionato. A fine trattamento il suo aspetto era meno severo e mi ha detto: "qualcosa la fa, il mio intestino ora è meno teso, inoltre ho meno dolore alla schiena e mi sento meglio. Lo dicevo io che al corpo basta cambiare una cosa infinitesimale e funziona!". Questa cosa però prima di iniziare il trattamento non me l'aveva detta, era come se davanti a me ci fosse un'altra persona, la quale oltretutto mi ringraziava sinceramente. Merito del Reiki? La mia risposta è si, al cento per cento.
N.B. Il mio libro "Reiki il dono" edito dalla Om Edizioni, sulla mia esperienza di volontariato in ospedale, è facilmente reperibile. Chi vuole può prenotarlo negli stores online: Giardino dei Libri, Macrolibrarsi, Amazon ecc. Se vi recate alla vostra libreria preferita e non lo trovate, potete comunque ordinarlo.