Developed in conjunction with Joomla extensions.

L'uomo che ieri si era prenotato per un trattamento Reiki stava piuttosto giù, stanotte non aveva dormito, non era dell'umore giusto per il trattamento. A mio avviso al contrario avrebbe fatto bene a ricevere Reiki, lo avrebbe aiutato sia emotivamente che con il sonno. Comunque sia con il Reiki non si può insistere, quindi ho accettato tranquillamente la sua scelta.
Primo trattamento di oggi all'infermiera Daniela che aspettava un secondo (o forse terzo) trattamento Reiki ricevuto in questi quattro anni di volontariato. Sin dal momento in cui c'è stato l'evento di lancio del mio libro 'Reiki il dono", si è sentita particolarmente coinvolta dal Reiki e dopo averlo letto, come ha detto lei "tutto d'un fiato", non vedeva l'ora di ricevere nuovamente energia. Da allora sono passati quattro mesi, finalmente il suo turno di lavoro è coinciso sia con un mio pomeriggio in reparto, sia con la disponibilità di tempo (hanno sempre la precedenza i pazienti). Si è rilassata piacevolmente ed è tornata dai colleghi sicuramente più serena. Si lavora meglio e si è più produttivi quando si sta bene!
Secondo ed ultimo trattamento di oggi ad una donna che ieri aveva detto di no. È stata operata alla colonna vertebrale qualche giorno fa, oggi dopo aver parlato con la caposala ci ha ripensato. Durante il trattamento si è così rilassata da arrivare ad addormentarsi, mentre dormiva le osservavo la maglietta del pigiama. C'era l'immagine del mitico Topolino che schiacciava l'occhiolino, in quel momento mi divertivo a pensare che il Reiki fosse apprezzato anche da quel personaggio. Topolino è sempre stato il mio preferito, mi ha tenuto tanta compagnia durante l'infanzia. Il dolore alla sciatica non è passato, ma si sentiva meglio. ​Anche per questa settimana è tutto...​
N.B. Il mio libro "Reiki il dono" edito dalla Om Edizioni, sulla mia esperienza di volontariato in ospedale, è facilmente reperibile. Chi vuole può prenotarlo negli stores online: Giardino dei Libri, Macrolibrarsi, Amazon ecc. Se vi recate alla vostra libreria preferita e non lo trovate, potete comunque ordinarlo.