Developed in conjunction with Joomla extensions.

Anche oggi bellissima giornata a Roma con un bel sole caldo. Arrivare in ospedale con un clima così mite mi dà una carica in più. Fuori il reparto c'era lo stesso gatto che ieri ha ricevuto da me un po' di Reiki. Oggi mi snobbava, si faceva accarezzare ma continuando a camminare, deve avercela ancora con me, ieri avrebbe voluto ricevere più Reiki, ma io me ne sono andata. Chissà se la prossima settimana avrà dimenticato il mio affronto!!! Aahaha.
Oggi due trattamenti Reiki, il primo ad un uomo di Livorno venuto a Roma per essere operato di neurinoma del nervo acustico. Piuttosto teso e preoccupato per l'intervento, ha accettato volentieri il Reiki anche il primario gli ha detto "vada a rilassarsi". Dopo una veloce spiegazione su cosa stava per ricevere ho iniziato il trattamento. Sin dalla prima posizione sugli occhi ha percepito un forte calore, inoltre a fine trattamento mi ha detto di aver percepito anche una vibrazione piuttosto intensa, proprio sul terzo occhio. La cosa lo ha fatto riflettere molto sulla personale visione interiore, abbiamo parlato della sua professione e di quanto a volte è difficile essere di aiuto umanamente parlando verso chi soffre, oltre che a svolgere la professione di avvocato. Si è rilassato più di quanto sperasse,  si è già prenotato per un trattamento Reiki la prossima settimana prima di essere dimesso.

Tra il primo ed il secondo trattamento mentre ero in sala medici, la caposala mi ha presentata ad un nuovo tirocinante neurochirurgo. Inoltre parlando con il medico di Reiki, la caposala gli ha riferito che a Roma questa tecnica energetica è presente anche al policlinico gemelli di Roma, più precisamente al reparto di senologia, lo ha saputo guardando un servizio in TV.

La signora che oggi pomeriggio doveva operarsi alla colonna vertebrale dovrà aspettare domani. C'è stata un'urgenza che ovviamente ha avuto la precedenza. Non ha voluto il trattamento bis perche' ha preferito rimanere in compagnia di parenti.

Trattamento tris invece alla signora di Salerno che sarà dimessa domani. Quasi non voleva alzarsi dal letto perché non ne aveva voglia, ma a fine trattamento mi ha detto "ho fatto bene ad accettare questo è stato il trattamento tra i tre che ho gradito di più ".

Che dire sono queste le cose che mi fanno andare avanti nel mio percorso,  quando mi rendo conto di aver fatto del bene a qualcuno la prima ad essere felice sono io.

N.B. Il mio libro "Reiki il dono" edito dalla Om Edizioni, sulla mia esperienza di volontariato in ospedale, è facilmente reperibile. Chi vuole può prenotarlo negli stores online: Giardino dei Libri, Macrolibrarsi, Amazon ecc. Se vi recate alla vostra libreria preferita e non lo trovate, potete comunque ordinarlo.