Developed in conjunction with Joomla extensions.

 

Da diverse settimane in reparto è ricoverato un uomo che conosco da un paio d'anni ha affrontato diverse operazioni ma ora non c'è più nulla da fare... Mi si è stretto il cuore a vederlo in quel modo, un uomo pieno di vita sempre sintonizzato sul positivo, ha resistito oltre l'immaginabile. Non avrei mai pensato di arrivare in reparto e sentirmi dire dalla caposala che è questione di poco, sabato gli hanno dato l'estrema unzione. Mi sono avvicinata a lui e gli ho trasmesso energia prendendo le sue mani tra le mie, non credo che mi abbia riconosciuta, ha sempre gradito i trattamenti Reiki. Spero che il Reiki trasmesso lo aiuti ad avere la forza di lasciarsi andare, a che serve aggrapparsi alla vita quando ormai il corpo non può più sostenerci? Se qualcuno di voi vuole mandargli Reiki a distanza ecco alcune informazioni: si chiama Orazio ed è ricoverato al letto numero 12 del reparto di neurochirurgia del San Filippo Neri di Roma. Insieme possiamo fare la differenza.
Il primo trattamento di oggi ad una signora dello Sri Lanka. Vive da otto anni in Sicilia, il marito invece è qui da sedici anni. Presumo che esca poco da casa, praticamente dice solo qualche parola in italiano, è stato il marito ad invogliarla a ricevere Reiki, le aveva già letto il foglio informativo prima che la caposala le proponesse il trattamento. La donna deve essere operata alla colonna vertebrale, a fine trattamento ho provato a farmi dire qualcosa, è riuscita solamente a dirmi che è stato bello e che ha sentito tanto calore sui piedi e sul petto. La operano giovedì, forse domani farà il bis.
Secondo ed ultimo trattamento ad una giovane donna di nome Cristina già operata a luglio 2016 per un neurinoma del nervo acustico. A suo tempo mi aveva rilasciato un'intervista, per chi non l'avesse ascoltata può seguire questo link: https://www.spreaker.com/user/ondareiki/cristina-ed-il-reiki-2-2. Purtroppo c'è una recidiva quindi domani dovranno operarla di nuovo. Sapevo già che sarebbe tornata, mi aveva avvisata con un messaggio. A suo tempo le avevo fatto un trattamento prima dell'intervento e poi anche Reiki a distanza per l'operazione. Anche oggi mi ha chiesto energia per domani, l'altra volta le ha fatto veramente bene è andata tranquilla in sala operatoria.
Emozioni contrastanti oggi: tristezza infinita per l'uomo che sta morendo e gioia grandissima nel rivedere una paziente di tanto tempo fa. Sono decisamente frastornata, chi mi legge se vuole può mandarmi Reiki, ne ho proprio bisogno. Domani torno in reparto, desidero essere in forma per dare il meglio di me. Grazie a tutti.
N.B. E' uscito in tutte le librerie il mio libro "Reiki il dono" edito dalla Om Edizioni. E' prenotabile negli stores online: Giardino dei Libri, Macrolibrarsi, Amazon ecc. Se vi recate alla vostra libreria preferita e non lo trovate, potete comunque ordinarlo.