Developed in conjunction with Joomla extensions.

 

Nel pomeriggio di ieri non è stato possibile fare alcun trattamento bis. La donna che si era prenotata, era in attesa di essere chiamata per una risonanza magnetica in vista dell'intervento di oggi. Non c'è stato neanche la possibilità di fare il bis all'uomo operato alla cervicale, proprio perché ad usufruire dei tre trattamenti in programma sono stati pazienti che mai lo avevano provato prima, tutti in attesa di intervento.
La prima di ieri è stata una donna appena arrivata in reparto, deve operarsi alle vertebre lombari. Camminava a fatica, anche per via della tensione e del dolore alla gamba sinistra. Al termine del trattamento il dolore c'era ancora, ma era meno tesa e camminava meglio.
Subito dopo di lei una donna che deve essere operata alla testa. Come premessa mi ha detto di non essersi mai rilassata in vita sua, così le ho detto: "beh signora lei però prima d'ora non ha mai provato il Reiki, si affidi a me e vedrà che almeno un po' si rilasserà". A fine seduta era contenta, non solo si sentiva bene ma anche rilassata, uscita dalla stanza è andata subito a riferirlo al figlio.
Terzo ed ultimo trattamento ad un uomo che deve essere operato alla cervicale, ha sentito calore ovunque e con la stessa intensità. Mi ha ringraziata per la nuova e particolare esperienza appena fatta con il Reiki.
Prima di andare via, breve chiacchierata con gli infermieri e gli allievi infermieri, abbiamo parlato di Reiki e dell'effetto sui pazienti. Anche gli allievi infermieri presenti in reparto in questo periodo, sono molto incuriositi dal Reiki. In particolare c'è una una ragazza che non vede l'ora di provare, proprio perché la totalità dei pazienti si esprime positivamente in proposito.