Developed in conjunction with Joomla extensions.

Pomeriggio piovoso a Roma con grossi problemi anche ai trasporti pubblici, ultimamente funzionano sempre peggio, soprattutto le metropolitane. Oggi sono aggiunti anche ritardi ai treni, insomma una giornataccia da dimenticare. In ospedale sono andata lo stesso, lì le giornate trascorrono tutte uguali e a prescindere da ciò che succede nel mondo esterno, i malati hanno comunque bisogno di terapie e di cure. Nel mio piccolo mi prendo cura di loro con il Reiki, oggi a beneficiarne sono stati due pazienti un uomo ed una donna, entrambi in attesa di intervento.
L'uomo deve essere operato al trigemino domani mattina, non conosceva il Reiki ma sua moglie è fisioterapista, fa yoga e segue molto il Dr.Nader Butto. Per chi non lo sapesse si tratta di un cardiologo israeliano, il quale ha sviluppato il metodo “Dynamic Energy” che integra medicina convenzionale con discipline orientali basate sul modello energetico. Al metodo ha aggiunto anche l’aspetto psicologico come radice delle alterazioni patologiche fisiche. Il Reiki gli ha fatto bene, si è quasi addormentato, il calore è stato piacevole un pò ovunque. Mentre gli facevo il trattamento, ho notato che assorbiva molta energia alle ginocchia, quando gli ho chiesto se avesse problemi in quella parte del corpo, mi ha detto che ha subito due operazioni qualche anno fa. La sensazioni quindi la sensazione era giusta, il Reiki va sempre dove serve.
Seconda persona a ricevere Reiki è stata una giovane donna che tra due giorni sarà operata per un meningioma. Interessatissima al Reiki, anche se per lei era qualcosa di sconosciuto, si è così rilassata che aveva voglia di dormire. Sarà ancora lì la settimana prossima quando torno in reparto, mi ha già detto che se possibile, vorrebbe fare un bis. A tale proposito non avevo dubbi, la seduta di Reiki è come una ciliegia...una tira l'altra.